ARREDO & CITTÀ – Passato, presente e… futuro

Posted on nov 16, 2020

Diversi articoli pubblicati sul nostro blog sono spesso estratti di approfondimenti già ampiamente dibattuti sulle pagine di Arredo & Città, la rivista della Fondazione Neri. Con uscita semestrale, dall’ormai lontano 1988, il periodico tratta argomenti riguardanti il recupero e la valorizzazione del patrimonio urbano. Vera protagonista è la città otto-novecentesca che per la prima volta nella storia utilizza un rivoluzionario prodotto industriale  – la ghisa – a complemento dell’architettura e per l’arredo dei moderni centri, ormai in rapida espansione.

Sulla base di queste ricerche sono nate negli anni una serie di monografie pensate intorno ai principali manufatti di arredo urbano come lampioni, fontane, panchine, ringhiere e grandi strutture (serre, padiglioni, gallerie o gazebo) che spesso combinano la solidità del metallo con le trasparenze del vetro.

Col tempo non è tuttavia mancata la presenza di argomenti di attualità sulle nuove conoscenze per la progettazione, motivo per cui la rivista si è impegnata, e si impegna tuttora, a presentare gli studi di trasformazione migliorativa di piccole o grandi porzioni di aree urbane. Al centro è posta quasi sempre la problematica attuale degli spazi pubblici, della loro identità e del loro ruolo, o più in generale della funzione della dimensione pubblica nella società contemporanea. Ma con un occhio la rivista guarda anche al futuro, essendo interessata a capire come saranno le nostre città sotto l’aspetto dell’abbellimento, della sostenibilità e della socialità.

Dopo oltre vent’anni di distribuzione cartacea, Arredo & Città esce oggi in formato elettronico ed è possibile scaricare tutti i numeri in versione pdf. Per informazioni consultare il sito web: www.arredoecitta.it

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>