Artigiani, designer del futuro

Posted on mar 5, 2018

Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

La Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, è un’istituzione privata non profit nata a Milano nel 1995 allo scopo di sostenere le eccellenze artigianali. Recentemente ha siglato un progetto in partnership con Fondazione Exclusiva (Fex), anch’essa attiva nell’ambito della promozione della creatività del made in Italy nel mondo. Il programma, chiamato “Repertorio dei Talenti”, prevede la realizzazione di un network digitale di mestieri d’arte capace di mettere in luce le radici culturali e geografiche di una maestria, spesso circoscritta al territorio di appartenenza, per valorizzarne la capacità di innovazione. Si tratta di una delle tante proposte per portare, o meglio riportare, l’artigianato di qualità al centro del progetto e l’attività del designer all’acquisizione di nuove competenze.

Si sta riscontrando, infatti, un sempre maggiore interesse nei confronti di quella progettualità che tiene conto dell’attività dell’artigiano: è proprio il suo “saper fare” che ha acquistato nuovamente rilevanza nella produzione e nel progetto. E il futuro del designer può svilupparsi attraverso una fruttuosa interazione con l’artigianalità che sposa l’innovazione, coniuga il sapere antico con tecniche e idee moderne, riproduce con strumenti nuovi il segno della mano.

Il  linguaggio è cambiato e tale professione può aprirsi a possibilità inesplorate che vedono sia il ritorno ai mestieri dell’arte e all’esercizio esperto di tecniche su materiali tradizionali, ma anche innovativi, sia il nascere di una nuova interpretazione del designer come artigiano digitale, in grado di padroneggiare strumenti hi-tech per replicare l’atto manuale, per dare al progetto quel tocco di personalità e unicità che rende riconoscibile e desiderabile il prodotto di design.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>