Il Liberty a Salsomaggiore

Posted on nov 29, 2017

Nella primavera scorsa con la pubblicazione dell’articolo dedicato alla mostra di Castrocaro Terme “Magiche atmosfere Déco”, alla quale la stessa Fondazione Neri ha partecipato con il prestito di alcune sue opere, cogliemmo l’occasione per accennare alla storia del Padiglione delle Feste – scelto come location dell’evento – che rappresenta una delle massime espressioni del Déco italiano. http://www.arredodesigncitta.it/terme-benessere-e-cultura/

Oggi, invece, in questa sorta di “percorso delle acque curative” tra le località termali italiane vogliamo accompagnarvi nella cittadina di Salsomaggiore Terme (PR) che deve la sua fama proprio agli stabilimenti curativi tra i più grandi al mondo. Il volto di Salsomaggiore si costruisce velocemente alla fine dell’Ottocento assumendo uno stile che presenta caratteristiche comuni alle altre Villes d’Eaux europee.

Decori liberty, la sala d'attesa delle Terme Berzieri

Decori liberty, la sala d’attesa delle Terme Berzieri

Le proprietà terapeutiche delle acque salsobromoiodiche ad elevata mineralizzazione furono scoperte 150 anni fa da Lorenzo Berzieri a cui è dedicato lo straordinario edificio in stile liberty sede di uno dei tanti centri termali della zona, e annoverato tra i monumenti nazionali. Realizzato tra il 1913 e il 1923 su progetto dall’architetto Ugo Giusti, lo scenografico complesso è caratterizzato da una serie di splendide decorazioni, sia all’interno che all’esterno, a motivi floreali e zoomorfi, con assonanze stilistiche di gusto orientale, frutto della fertile attività dell’artista Galileo Chini.

Il centro emiliano presenta altri splendidi esempi liberty quali la gabbia del Pozzo Scotti e la pensilina dell’ex Grand Hôtel des Thermes: entrambe le opere recano la firma di Alessandro Mazzucotelli, artigiano, designer, che ha legato il suo nome alle decorazioni delle opere in ferro battuto dei maggiori esponenti del liberty italiano e straniero.

A riprova dell’importanza, anche artistica del luogo, agli inizi del Novecento il parterre fiorito davanti all’edificio delle Terme Berzieri si arricchisce di alcuni candelabri monumentali in ghisa fusi dalla Compagnia Anonima Continentale, già Brunt, di Milano, uno degli stabilimenti più rinomati dell’epoca nella fabbricazione di manufatti e apparecchi destinati alla nascente illuminazione elettrica.

L'edificio liberty che ospita le Terme Berzieri con in primo piano uno dei candelabri monumentali di inizio '900, foto 1970

L’edificio liberty che ospita le Terme Berzieri con in primo piano uno dei candelabri monumentali di inizio ’900, foto 1970

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>